Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
camaro 2016
#41
Trovo inutile allora la presenza di pagine come questa: https://www.chevrolet.it/vetture/camaro/...wodVmIBKw# !
[Immagine: logo_forum.jpg]
Cita messaggio
#42
E' la pagina ufficiale a cura della Cadillac Europe che vende tramite l'accordo di cui parlava prima Christian. Ha senso, perchà chi vuole acquistarla ha un riferimento ufficiale, di cui ad esempio io non ero a conoscenza :ok:

"Indicare se cieco, sordo, scemo di mente o mentecatto" - Censimento del Regno d'Italia, 1861.




Proud founder of

[Immagine: Chestnutpiccola.jpg]
Cita messaggio
#43
È una gran bella cosa che ci siano aziende come Cavauto e persone come Christian che lavorano quali distributori di un prodotto che altrimenti non avrebbe un importatore ufficiale, una rete di ricambi, meccanici specializzati. La maggior parte degli automobilisti desiderano un prodotto nuovo, vogliono andare in concessionario, comprarlo e riportarlo lì per i tagliandi e le riparazioni come è normale che sia.

Purtroppo GM ha guardato il "libro dei conti" e siccome Opel non aveva risultati brillanti anche a causa della concorrenza che si faceva da sola col marchio Chevrolet (intendo per le auto coreane), ha chiuso i rubinetti cercando di rilanciare, appunto per l'europa, il mercato Opel. A farne le spese quindi auto come la Camaro, che nulla ha a che spartire con le Chevrolet coreane e quindi con le Opel, ma che comunque visti i ridicoli numeri di vendita non avrebbe generato profitti.

[Immagine: whale.jpg][Immagine: BR.jpg]
OBJECTS IN MIRROR ARE SLOWER
Cita messaggio
#44
A me invece francamente stupisce che alcuni Marchi americani siano rimasti ancora a vendere in questo povero Paese di disperati... Da quasi totale ignorante in fatto di marketing e strategie aziendali varie, mi metto nei panni di GM o una qualsiasi altra multinazionale che deve VENDERE centinaia di migliaia di prodotti (non poche unità/anno) e si scontra sistematicamente con le assurdità del nostro Paese... Non dico tanto le omologazioni, che immagino ci saranno per tutti i paesi, ma penso più alle ostilità che ormai quotidianamente lo stato mette in atto contro quel bacino d'utenza immenso da spremere che sono gli automobilisti... Bolli, superbolli, il fisco che ti tiene il fiato sul collo, la paura di spendere e l'incertezza generale... Chi oggi, anche potendoselo permettere, spende certe cifre per uno sfizio quale è una sportivetta cavallata, così a cuor sereno??? E' logico poi che i numeri calano, e le ditte ufficiali tirano i remi in barca: è più lo sbattimento che hanno, visto quanto son grosse e i servizi che devono garantire, che gli utili che realizzano. 

Per i "piccoli" importatori immagino sia diverso, perchà non dovendo rispondere a grossissimi numeri di mercato, riescono tranquillamente a starci dentro.

Per fare un parallelo col mondo dei quad (del quale io sono appassionato) leggevo una volta un articolo sul perchà in itaglia non ci sia alcuna Casa giapponese che importa ufficialmente i propri mezzi, ma li vende a vari importatori non ufficiali, che li stradalizzano e li vendono come prodotti propri (il mio Grizzly 660 Yamaha, ad esempio, sulla carta di circolazione riporta come Casa costruttrice la ditta "Paoletti Racing", italiana... Un altro, un Raptor 660 sempre Yamaha, è per la legge un "Motorbike", di Vicenza... Ed un altro ancora un Breeze 125, tanto per cambiare Yamaha, è della "Quaddy" di Torino...). L'articolo spiegava semplicemente che, per ogni 1.000 quad e ATV venduti dalla Yamaha in Italia ai vari importatori, la stessa Casa Ufficiale ne vendeva, nello stesso periodo di tempo, 90.000 nel solo stato della California.... 

Credo che dati come questi dicano tutto.

Cita messaggio
#45
Gas, non è solo una questione di automobili... Tutto l'indotto del tempo libero è massacrato di tasse, lacci burocratici, complicazioni normative. Vai in Francia e scopri come il "loisir" sia una voce fondamentale del loro PIL mentre qui ha numeri ridicoli e logicamente prezzi altissimi dato che per ogni unità venduta (che so, un carrello TATS) l'italiano ci deve guadagnare il triplo di un olandese per sopravvivere... Vedi anche la nautica da diporto o qualsiasi altra passione.


Qui o leggi la Gazza, fumi un pacchetto di Marlboro mentre metti i soldi nelle slot e te ne torni a casa sprofondando nel divano a vedere Amici, oppure sei un riccastro evasore a prescindere... Multimilionario che spende fantastiliardi per comprarsi un carrello tenda o un aeroplanino radiocomandato...


E' così da sempre, o almeno da dopo gli anni 70... ergo chiudiamo questo infinito O/T sociopolitico che ci trasciniamo pure noi da anni... :ok: 

"Indicare se cieco, sordo, scemo di mente o mentecatto" - Censimento del Regno d'Italia, 1861.




Proud founder of

[Immagine: Chestnutpiccola.jpg]
Cita messaggio
#46
Ecco i prezzi ,secondo me esagerati, della Chevolet Camaro 2016...

 

...Si parte dai 42300 Euro della 2.0T e si arriva ai 61350 Euro della 6.2 Anniversary... :mellow: :mellow: :mellow:
Cita messaggio
#47
Conviene ancora la Mustang ---

Cita messaggio
#48
arrivate due 6.200 ieri fresche fresche ...

dal vivo MOOOOLTO meglio che in foto...

saranno visibili a Torino!!!

1980 Pontiac Trans Am SE TT - work in progress ...
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)