Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Come farsi in casa l'assetto alla macchina
#1
Come accennato nel topic di Blue Oval, vi spiego un sistema homemade per poter fare la convergenza in garage. Con una spesa modica potete anche acquistare un attrezzo che vi consente anche di regolare campanatura e incidenza.

Non otterrete i risultati professionali delle macchine digitali al laser che hanno i gommisti, ma con un po' di pazienza si ottengono degli ottimi risultati.



Convergenza:



La convergenza ? il parametro che fa andare dritta l'auto, ossia il parallelismo delle ruote (che non sono parallele per?). Nelle auto per alcune competizioni si regolano tutte e 4 in funzione del circuito, ma nelle auto stradali si regolano solo le anteriori (le posteriori di solito non sono regolabili) tramite i tiranti dello sterzo.

La regolazione di per s? ? semplicissima, a seconda di come sono fatti i tiranti. Si allenta un dado o due, si ruota il braccetto e si stringe il dado (o i dadi). Il casino ? dove regolare e di quanto.

Per fare la misurazione il metodo da garage consiste nel piazzare 4 cavalletti (quelli per sollevare l'auto) ai 4 bordi della vettura, poi si lega uno spago (deve essere leggero e robusto) e lo si fa correre lungo i fianchi, in modo da avere uno spago che va dal cavalletto all'angolo anteriore sinistro e quello all'angolo posteriore sinistro, e un'altro sul lato destro. Il filo deve passare a una distanza di qualche centimetro dal centro delle ruote, che devono essere perfettamente gonfie alla giusta pressione.

Vi mostro un ?fotomontaggio? che ho fatto con una foto a caso:



[Immagine: cavalletti.jpg]



Bisogna poi spostare i cavalletti pian piano in modo che la distanza tra il mozzo anteriore e quello posteriore sia la stessa, sia sul lato sinistro che su quello destro. Per misurare usate un calibro, dovete essere pi? precisi possibile. A questo punto avete tracciato la linea di parallelismo delle ruote.

Ora misurate e segnate la distanza dei bordi dei cerchi anteriori dallo spago. La parte posteriore che d? alla portiera in genere ? un po' pi? vicina al filo, e la parte che d? al paraurti anteriore ovviamente un po' pi? lontana, e la misura dovrebbe essere grossomodo uguale sui due lati.

Questa ? la convergenza, cio? le ruote non devono essere parallele ma convergere verso un punto immaginario situato davanti alla vettura.

Allego un disegno per semplificare quanto ho scritto.



[Immagine: misure.jpg]
[Immagine: whale.jpg][Immagine: BR.jpg]
OBJECTS IN MIRROR ARE SLOWER
Cita messaggio
#2
il tratto blu rappresenta la distanza dai mozzi al filo, che deve essere uguale nei 4 punti, il tratto rosso ? la parte posteriore del cerchio, la verde quella anteriore. Naturalmente ho accentuato moltissimo nel disegno queste distanze per far capire la cosa.

Se avete il valore della convergenza potete registrare i braccetti finch? non la trovate.

Se siete degli hot rodder e non avete i valori giusti, o se la vostra musclecar dopo aver montato dei 295/40 R18 all'anteriore non tiene pi? la strada, potete semplicemente settare il valore tra un minimo di 15 e un massimo di 30 decimi di mm. Con questo intendo che la misura della distanza dei bordi dei cerchi misurata posteriormente deve essere tra 1,5 e 3 mm pi? piccola della distanza dei bordi misurata anteriormente, nella stessa misura sul lato sinistro e destro della vettura.

Per le vetture che fanno drag racing ? preferibile un valore minore di 15 decimi, o addirittura il parallelismo completo in modo da minimizzare la resistenza al rotolamento.

Il volante in queste operazioni deve essere perfettamente dritto (altrimenti poi la macchina andr? dritta e il volante sar? storto). Visto che si parla di decimi bisogna essere molto precisi, per semplificare il lavoro potete parcheggiare le ruote anteriori su due fogli di plastica (quelli trasparenti che si usano come copertine dei fascicoli rilegati) tra i quali avrete spalmato del grasso.

Ovviamente la superficie dove parcheggiate la macchina deve essere quanto pi? liscia e piana.

La macchina va poi provata per vedere le sensazioni, alcune vanno meglio con un valore pi? chiuso, altre pi? aperto, ma comunque le auto a trazione posteriore amano una convergenza verso l'anteriore. Se la macchina tira da un lato dovete controbilanciare dalla parte opposta. Se continua a tirare da quel lato nonostante avete controbilanciato significa che la gomma di quel lato ? pi? usurata di quella dall'altra parte.



Se avete 150 dollari da buttare potete comprare questo attrezzo: [url="http://www.spcalignment.com/index.php?option=com_spc&task=part_description&pid=91000"]Fastrax[/url]

Vi consente di regolare campanatura e incidenza con estrema facilit? (sulle macchine che sono provviste di tali regolazioni, che sono degli eccentrici o delle rondelle da mettere e togliere sul triangolo superiore). Io ce l'ho e non avete idea quale utilit? sia. Poi sulle Mopar si regola facilmente perch? ci sono gli eccentrici.

Tramite una bolla da livella vi misura la campanatura che ? semplicemente la perpendicolarit? della ruota alla strada (parametro necessario per fare curve precise).

Poi facendo ruotare lo sterzo di un giro da una parte, bloccate la bolla, tornate indietro, e avete il valore di incidenza (che ? il valore dell'inclinazione dell'asse dello sterzo, fondamentale per il ritorno dello sterzo).



Con l'espansione da 50 dollari avete anche [url="http://www.spcalignment.com/index.php?option=com_spc&task=part_description&pid=91100"]due braccetti[/url] da attaccare al Fastrax che vi consentono con un semplice metro di regolare la convergenza in pochi istanti, meno preciso del metodo dei fili ma comunque funzionante. Il problema ? centrare il volante visto che dovete andare a occhio con le ruote, per? non dovete fare tutto il casino coi cavalletti ogni volta che provate la macchina tra una regolazione e l'altra.



Un valore di campanatura per i nostri bisonti che d? buoni risultati di grip ? di circa 1 grado negativo (quindi la ruota ? ?in dentro? nella parte alta), mezzo grado negativo se volete uno sterzo pi? morbido. Meno 2 o anche meno 3 gradi per andare sui binari quando fate le curve ma consumate precocemente le ruote. Per drag racing anche qui 0? per minimizzare l'attrito.



Per l'incidenza, fondamentale per non avere quella fastidiosa sensazione di ?galleggiamento?, potete settare tra un minimo di 2 gradi positivi (l'asse di sterzo guarda indietro) e 4 gradi positivi. Pi? ? alto il valore pi? ? preciso lo sterzo, ma diventa anche pi? rapido nell'inserimento per cui ognuno ha le sue preferenze. Anche per il drag racing ci vuole perch? l'incidenza non causa resistenza e vi fa ?sentire? dove l'auto effettivamente va.
[Immagine: whale.jpg][Immagine: BR.jpg]
OBJECTS IN MIRROR ARE SLOWER
Cita messaggio
#3
Avevamo gia' sperimentato qualcosa di simile sulla Elky , ed effettivamente funziona...
[url="http://WWW.WISEGUYSCARCLUB.BLOGSPOT.COM"]WWW.WISEGUYSCARCLUB.BLOGSPOT.COM[/url]
 
[Immagine: 21ljvxw.gif] [Immagine: 2cz270k.jpg]
Cita messaggio
#4
Insomma me volete fa mor? de fame ?!?!? <img src="https://www.usacarsforum.it/forum/images/smilies/wink.png" alt="Wink" title="Wink" class="smilie smilie_2" /> :winns: :hum: :ghghgh:
WWW.WISEGUYSCARCLUB.BLOGSPOT.COM

 

'36 Ford Coupe 3W

'53 Chevy 3100 pick up

Cita messaggio
#5
Ricky,

per completezza aggiungo che l'assetto completo di un'autovettura ? dato da due regolazioni: Convergenza e campanutara (caster e camber). Questi valori vanno impostati per ciascuna auto in base a quelle fornite dal costruttore perch? sono parte fondamentale del progetto delle sospensioni (il cosidetto "cinematismo" dell'auto).



Ad esempio, questa ? la regolazione per la nuova Challenger 2010:



"The caster on the left front wheel should be set at +8.0 degrees, and the caster on the right front wheel can range from +1.0 degrees to +9.0 degrees. The camber on the front left wheel should be set at +0.15 degrees, and the camber on the right front wheel can range from -0.25 degrees to +0.65 degrees. The toe-in on the front end can range from +0.1 degrees to +0.2 degrees."

Cita messaggio
#6
Complimenti per la spiegazio Richy !!



Girovagando nei siti usa ho letto che molti mettono dei "fogli" di formica(?) quelle dei banchi da scuola per capirci con un po' d'olio o grasso per simulare il piattello dei gommisti e facilitare il movimento delle ruote.



una altro attrezzino interessante(credo) ? questo:



[url="http://www.speedwaymotors.com/Deco-Magnetic-Caster-Camber-Gauge,2698.html"]http://www.speedwaymotors.com/Deco-Magneti...Gauge,2698.html[/url]



Spero di essermi spiegato in modo decente,male che va' le fasi per la convergenza le traduce frank.
[Immagine: 20191229-125346.jpg]
Cita messaggio
#7
penso sia interessante aggiungere COME CAMBIA il comportamento della vettura in funzione della convergenza dei due assi....



con senso di marcia verso l'alto:



convergenza anteriore "chiusa"



/----\



|----|





convergenza anteriore "neutra"



|----|



|----|





convergenza anteriore "aperta"



\----/



|----|







prendendo in considerazione solo l'asse anteriore (nella quasi totalit? di vetture USA old l'asse posteriore ? costituito da un ponte rigido e quindi convergenza fissa a 0?), una convergenza pi? chiusa, tender? a far acquistare stabilit? e perdere in maneggevolezza, (si guadagna impercettibilmente anche in raggio di sterzo)...



viceversa, con una convergenza anteriore aperta, si guadagna in reattivit?, ma si perde stabilit?.

questa inoltre comporta diversi problemi: il primo ? che, unitamente all'angolo di camber sempre negativo, porta alla precoce usura dei lati interni del battistrada, il secondo ? che alle alte velocit?, il veicolo richiede numerose e continue correzioni allo sterzo.

un vantaggio invece ? che nelle curve strette, unitamente ad un altro effetto degli organi di sterzo chiamato "effetto Ackermann", secondo il quale la ruota interna sterza di un angolo maggiore rispetto alla esterna, migliora il grip sensibilmente.



al posteriore, dove regolabile, la convergenza aperta



|----|



\----/



? quasi sempre sconsigliata (suicide TOE) perch? pu? portare a repentini sovrasterzi e perdite di aderenza difficilmente controllabili.
Cita messaggio
#8
Anche io, uso questo metodo sui campi gara nei rally. Di solito si usa uno spago, con alle estremita' due piombi in modo che rimanga in tira.

Devo dire che ? anche abbastanza veloce da fare.
Cita messaggio
#9
[quote name='pablopi' post='350388' date='28/4/2011, 18:20']Ricky,

per completezza aggiungo che l'assetto completo di un'autovettura ? dato da due regolazioni: Convergenza e campanutara (caster e camber).[/quote]se mi posso permettere, i parametri da prendere in considerazione sono tre, camber (campanatura), TOE (convergenza), e caster (incidenza).



il caster NON ? la convergenza, ma ? l'inclinazione del mozzo rispetto alla verticale.

in pratica ? quella che nelle moto si chiama "avancorsa" e da essa, unitamente alla convergenza dipende la stabilit? del veicolo e la tendenza ad auto-raddrizzare le ruote dopo una sterzata.
Cita messaggio
#10
@ricky ti invidio per come sai spiegare le cose.
Cita messaggio
#11
Come disse Manuel Agnelli "Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo"....
[url="http://WWW.WISEGUYSCARCLUB.BLOGSPOT.COM"]WWW.WISEGUYSCARCLUB.BLOGSPOT.COM[/url]
 
[Immagine: 21ljvxw.gif] [Immagine: 2cz270k.jpg]
Cita messaggio
#12
Grazie per le aggiunte. Preciso che i dati che ho messo per convergenza/campanatura/incidenza sono per la tipica vettura americana a motore anteriore/trazione posteriore con ponte posteriore rigido.

Le auto moderne hanno configurazioni differenti in base al tipo di sospensioni e alla trazione.



Carino anche l'attrezzo postato da chevy350, il principio ? lo stesso del fastrax che ho io. Per? mi chiedo come sia possibile tararlo in base alla superficie di appoggio con precisione.
[Immagine: whale.jpg][Immagine: BR.jpg]
OBJECTS IN MIRROR ARE SLOWER
Cita messaggio
#13
[quote name='BANDIDO' post='350464' date='28/4/2011, 22:51']Come disse Manuel Agnelli "Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo"....[/quote]



e allora meriti un applauso per la citazione! grandissimi afterhours... li seguo spesso live



/ot
1968 PLYMOUTH VALIANT - 1975 MERCURY MONTEGO - 1976 FORD GRAN TORINO SW

"...durante i giorni di gloria non avevamo tecnologia a rulli e rods fabbricati al computer.. i nostri blue jeans non avrebbero passato la prova emissioni idrocarburi..."
Cita messaggio
#14
[quote name='ESA' post='350517' date='29/4/2011, 13:36'][quote name='BANDIDO' post='350464' date='28/4/2011, 22:51']Come disse Manuel Agnelli "Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo"....[/quote]



e allora meriti un applauso per la citazione! grandissimi afterhours... li seguo spesso live



/ot

[/quote]





Anche io...fine OT
[url="http://WWW.WISEGUYSCARCLUB.BLOGSPOT.COM"]WWW.WISEGUYSCARCLUB.BLOGSPOT.COM[/url]
 
[Immagine: 21ljvxw.gif] [Immagine: 2cz270k.jpg]
Cita messaggio
#15
[quote name='Ricky426' post='350372' date='28/4/2011, 16:44']Un valore di campanatura per i nostri bisonti che d? buoni risultati di grip ? di circa 1 grado negativo (quindi la ruota ? ?in dentro? nella parte alta), mezzo grado negativo se volete uno sterzo pi? morbido. Meno 2 o anche meno 3 gradi per andare sui binari quando fate le curve ma consumate precocemente le ruote. Per drag racing anche qui 0? per minimizzare l'attrito.[/quote]

3 gradi mi sembrano eccessivi, se le usi in strada. Io con 2? avevo le ruote anteriori sui binari, ma oltre a consumare le gomme, mi partiva subito il retrotreno in ogni curva decisa... oltre ad essere inguidabile con fondo sdrucciolevole od asfalto vecchio.



Quindi ho fatto un p? di prove e mi trovo bene con 1,5?. Consumo corretto e se va in sottosterzo la macchina si riesce sempre a recuperare.



[Immagine: IMGP0129.JPG]



PS: Motore anteriore, trazione posteriore, peso circa 1600 kg, distribuzione 57/43, anno 1995, ma concettualmente vecchia (anche fine anni '70).
[Immagine: flaviospeed_firma.gif]

66 Stang - Export, K-code, Silver frost. Coming soon...
95 Stang - Vert, GT, ebony, bitch. Daily driver.
Cita messaggio
#16
Ottimo! :approv:

L'importante ? trovare il punto G della tua macchina.

Il peso e la distribuzione contano molto, ma contano anche il passo e le carreggiate, il tipo di sospensioni e soprattutto i pneumatici che usi.



Secondo me avere la possibilit? di regolare tutto in casa, anche se richiede un po' di pazienza, ti d? la possibilit? di provare la macchina con pi? regolazioni e trovare la soluzione migliore per il proprio stile di guida. Soprattutto in caso di auto anziane con gomme moderne e magari oversize.
[Immagine: whale.jpg][Immagine: BR.jpg]
OBJECTS IN MIRROR ARE SLOWER
Cita messaggio
#17
Senza aprire un nuovo topic, ho trovato questa tabella in rete, dove riporta la conversione tra mm e gradi in base al diametro del cerchio per fare una corretta convergenza.

 

[Immagine: 586185tabella%20conversione%20angolo%20convergenza.jpg]

[Immagine: flaviospeed_firma.gif]

66 Stang - Export, K-code, Silver frost. Coming soon...
95 Stang - Vert, GT, ebony, bitch. Daily driver.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)