Usa Cars Forum - Dreams on Wheels

Versione completa: 1969 Chevrolet Corvette Stingray
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19
•Nick del proprietario nel forum: Dream Bikes

•Nick dell'auto:

•Casa costruttrice: Chevrolet

•Modello: Corvette

•Anno: 1969

•Disposizione e numero cilindri: 8

•Motore: 5700 (per il momento)

•Potenza: 300 hp (per il momento)

•Cambio: automatico TH400

•Stato dell'auto: in restauro completo

•Provenienza auto: Minnesota

•Foto:

[Immagine: Stingrayplus.jpg]

[Immagine: CORVETTESTINGRAY19691.jpg]

[Immagine: CORVETTESTINGRAY19692.jpg]

[Immagine: CORVETTESTINGRAY19693.jpg]

[Immagine: CORVETTESTINGRAY19694.jpg]

[Immagine: Stingray3.jpg]

PREFAZIONE :



Con questo topic cercher? di documentare in maniera dettagliata il restauro completo della mia Corvette Stingray del 1969 che, per quanto mi sar? possibile, cercher? di eseguire interamente con le mie mani nel mio garage!



L?opera di documentazione risulter? sicuramente dispendiosa in termini di tempo e probabilmente in diversi momenti risulter? anche tediosa, ma l?intento finale ? quello di fornire un reportage completo come si trovano in genere oltreoceano ma che invece latitano in lingua Italiana, sperando che possa servire come testimonianza e sprone per chi vuole affrontare un avventura analoga ed anche per avere un ricordo futuro a livello personale.



Spero che lo sforzo venga apprezzato e che nel frattempo possiate essermi di supporto morale e tecnico nei sicuri momenti di sconforto e di aiuto che quasi sicuramente mi raggiungeranno nell?itere di questo progetto.



Il disassemblaggio per la preparazione al ?frame-off? ? gi? iniziato da qualche mese, cercher? quindi man mano di portarmi alla pari con il resoconto dei lavori, tanto di tempo ce ne sar? poich? ad andar bene ci vorranno almeno altri 2 anni abbondanti per terminare l?opera? infatti ci lavorer? nei ritagli di tempo oltra che per necessit? per diluire le relative spese ed aumentare la durata del divertimento!





LINK AI VARI AGGIORNAMENTI :



- DOCUMENTAZIONE E PIANIFICAZIONE : [url="https://www.usacarsforum.it/forum/index.php?s=&showtopic=11269&view=findpost&p=274220"]https://www.usacarsforum.it/forum/index.php...st&p=274220[/url]
LA STORIA



LE ORIGINI DEL MITO



Un breve cenno a come ? nata tutta questa avventura mi sembra doveroso anche perch? alquanto bizzarro..



Correvano gli anni 80??nei primi anni di quel glorioso decennio il sottoscritto frequentava le scuole elementari e gi? nei giochi iniziava a coltivare la passione per le automobili.



Uno dei regali pi? belli che ricevetti credo fosse nel Natale del 1982, era una pista di auto elettriche chiamata ?Bolidi Rampanti? e che vedeva sfrecciare velocissime anche in verticale sui muri (grazie a un magnete) due splendide auto che al tempo erano a me sconosciute ma la cui linea mi suscit? emozioni tali da renderle indelebili nel mio ricordo che rimase poi congelato all?epoca.



Di quel vecchio gioco persi poi ogni traccia, crescendo i giochi diventarono via via sempre pi? seri, iniziai a cimentarmi dapprima con i motorini e poi le prime auto, le piccole Peugeot sportive, la mia 106 XSI era per me come un oracolo ed anche il massimo che potessi permettermi e per uno studente ventenne era gi? anche troppo!

Andando avanti con il tempo, l?enfasi da neopatentato pass?, nuovi interessi e gli studi da terminare mi allontanarono un pochino dalla passione per le auto, anche se una piccola fiammella rimaneva sempre accesa?.fino a che, in un giorno di autunno del 2005, navigando sul web, mi imbatto nella foto di un?auto che subito mi colpisce? ci metto qualche secondo a realizzare che era proprio quell?auto con cui giocavo da bambino!!!

Scattano subito le ricerche?? una Corvette C3, finalmente dopo oltre 20 anni l?ho ritrovata!!!!



LA FASE DI DOCUMENTAZIONE



Dovevo assolutamente documentarmi il pi? possibile su questa splendida auto, per cui mi iscrivo quindi sui vari forum dedicati ed inizio a navigare anche oltreoceano?



Pian piano inizio a conoscere e capire le differenze tra le varie annate/modelli/motorizzazioni?Il mio ricordo ? legato all?immagine delle versioni 80-82? ed al loro frontale molto aggressivo, ma con la conoscenza acquisita iniziano a piacermi moltissimo le primissime versioni (Chrome bumpers 1968-1972)?dopo centinaia di foto salvate e riguardate, individuo quello che per me ? il top : MY 1969 colore Le mans Blue!



Bon, arrivato, il sogno ? pronto per essere chiuso nel cassetto, infatti fresco di laurea e con un futuro da costruirmi non era certo il momento per simili giochini che oltretutto avevo realizzato quasi subito non avrei potuto permettermi?



Passa l?inverno 2005-2006, continuo a seguire i forum, a fare domande, ad informarmi e a tenere sempre d?occhio le inserzioni?potenzialmente tutto tempo perso ma ormai il morbo ? attecchito?



IL MITO DIVENTA REALTA?



Primavera 2006, il buon Gabriele nostro ?Attila? sul forum mette in vendita proprio una 69? Le Mans Blue qui in Italia?bingo? Magari?ad averci i soldi forse!!!



Anche se non posso permettermela lo contatto ugualmente per chiedere alcune informazioni e per cercare di impietosirlo, ma comunque sapendo di non poter concludere nulla, mi metto in disparte e continuo ad osservare ci? che succede?



Metto in vendita anche parte della mia collezione di biciclette (mio lavoro e principale passione) per cercare in qualche modo di fare cassa, riesco a vendere anche un paio di pezzi pregiati e cos? il mio budget aumenta un pochino anche se rimane pi? basso della richiesta di Attila mi consente se non altro di formulare una proposta almeno non del tutto indecente!

Gabriele mi ringrazia gentilmente per la proposta che terr? presente ma che al momento non lo soddisfa?ok immaginavo ma almeno ci ho tentato!



Fine Giugno 2006, rientro da una vacanza in Salento e la ragazza mi lascia all?improvviso senza apparenti validi motivi, giorni davvero di sconforto?



Inizio Luglio 2006, Attila mi ricontatta e mi chiede se ? sempre valida la proposta che gli avevo fatto?ecco ci siamo, proprio nel momento giusto, serve infatti una mezza ?pazzia? per cambiare pagina!



Qualche gg dopo vado a vedere l?auto che ? presso il Route US66 di Lelito e Carlito?mi porto appresso un amico meccanico per cercare di valutare un po? le condizioni dell?auto?

Con il senno di poi avrei potuto pure portare con me un giudice NCRS ma il suo parere sarebbe contato per me come il due di picche, poich? dopo averla vista dal vivo era impossibile fermarmi! Amore assoluto! E si sa quando sei innamorato i difetti non li vedi?e ce n?erano diversi (mi ricordo che feci presente che la console del freno a mano era crepata, ma se penso a quello che sto per fare ora, mi rendo conto che non capivo proprio un caxxo!!!), il mio amico infatti era abbastanza perplesso?



Nel giro di una settimana l?auto ? mia, nel contratto con Attila pensate che in parziale permuta ho dovuto inserire anche questa :



[Immagine: FOTO1.jpg]



Abbastanza assurdo no?



L?auto mi viene consegnata con carro attrezzi (infatti non ? ancora immatricolata) alla fine di Luglio 2006?



Ecco le prime foto originali dell?epoca :



[Immagine: FOTO2.jpg]



[Immagine: FOTO3.jpg]



[Immagine: FOTO4.jpg]



[Immagine: FOTO5.jpg]



[Immagine: FOTO6.jpg]
ANALISI APPROFONDITA DELL?AUTO





Inizio a preparare tutta la documentazione necessaria per la richiesta della scheda ASI per immatricolarla gi? come auto storica. L?auto aveva Title e bolla doganale, ma non era ancora stata immatricolata in Europa?



Dalmastro libro regio sul quale controlliamo tutto quello indicato dal VIN e dalle varie targhette, si evince che :

- L?auto ? una 69? Early, uscita di fabbrica il 3 Ottobre 1968

- Colore carrozzeria, interni ed accessori sono tutti matching

- Motorizzazione 350 ci 300 hp

- Cambio Turbo Hydramatic 400

- Power Steering, Power brakes, Astro Ventilation



Inizio ad analizzare la macchina con pi? attenzione e a prenderci confidenza.

Ecco un po? il quadro della situazione :



TELAIO :



Ad una prima analisi si nota si della ruggine ma il problema sembra abbastanza superficiale? (purtroppo non era cos??)



CARROZZERIA :



Buona a vederla da 3 metri ma da vicino si notano parecchie imperfezioni, tra cui le pi? macroscopiche sono alcune bolle sul muso vicino ai fari e un paio di scrostazioni sul montante vicino ai twin top.

Ci si pu? andare in giro ma prima o poi necessita di intervento.

Guarnizioni quasi tutte da cambiare. Cromature ok dietro, davanti da rifare..



MOTORE :



Si accende a fatica e non gira proprio regolarissimo, necessita di sicuro di messa in fase e carburazione.

Il carburatore ? un Holley 4160 non originale, il collettore d?aspirazione idem, ? un Edelbrock Performer.



VANO MOTORE :



E? stato eliminato l?air pump, la valvola heat rise sui collettori ? stata manomessa etc. diciamo nulla di gravissimo per il funzionamento, un po? meno per la storicit? e per l?inquinamento?



TRASMISSIONE :



Il cambio sembra funzionare abbastanza bene tranne un colpo un po? troppo deciso che segue l?inserimento della marcia dal park al drive.



IMPIANTI :



L?impianto elettrico ? quasi completamente da rivedere?l?alternatore da cambiare poich? non carica la batteria, c?? poi una massa a terra anomale che comunque tende a scaricare la batteria.



L?impianto luci funziona abbastanza bene ma non ? ben coadiuvato da quello vacuum per gli alzafari, le frecce vanno quando vogliono, il clacson non funziona, il tergicristallo idem (manca addirittura un braccio?), luci di cortesia interne inesistenti.



Servosterzo, servofreno e impianto frenante sembrano funzionare abbastanza bene, freno a mano completamente da ripristinare.



L?impianto di aerazione ha pi? di una lacuna e va senz?altro rivisto.



INTERNI :



Moquette e tappetini mezzi marci, da rifare tutti?



Sedili destro ok, sinistro ? stato rappezzato con pelle in colore diverso?



Plancia e fianchi portiera con diverse imperfezioni ma nel complesso non male.



Pozzetto portabatteria e zona vano attrezzi da rimettere a nuovo?



Mancano le chiavi per chiudere le portiere e non funzionano le leve di chisura interna.



Alzavetri di sinistra con parecchio gioco.



Portiera dx storta



Cinture di sicurezza inutilizzabili



Strumenti nel complesso ok, non funziona solo l?orologio e la spia delle cinture di sicurezza.



Lunotto posteriore rimovibile e twin tops nel complesso ok.



Ecco un po? di foto del vano motore :



[Immagine: FOTO-7.jpg]



[Immagine: FOTO-8.jpg]



[Immagine: FOTO-9.jpg]



[Immagine: FOTO-10.jpg]



[Immagine: FOTO-11.jpg]



[Immagine: FOTO-12.jpg]



[Immagine: FOTO-13.jpg]



[Immagine: FOTO-14.jpg]



[Immagine: FOTO-15.jpg]



[Immagine: FOTO-16.jpg]
Ecco invece le foto del supporto radiatore che ? completamente arrugginito :



[Immagine: FOTO-17.jpg]



[Immagine: FOTO-18.jpg]



[Immagine: FOTO-22.jpg]



Alcune foto degli interni :



[Immagine: FOTO-19.jpg]



[Immagine: FOTO-20.jpg]



[Immagine: FOTO-21.jpg]
I PRIMI LAVORI



Dopo questa analisi un po? pi? approfondita dell?auto mi rendo conto di quello che si porta dietro un?auto di 40 anni?la situazione non ? rose e fiori anche se ? vero che non si intravedono problemi drammatici, per cui come primo intento mi propongo di risolvere i problemi basilari per permettermi poi di poterla usare in strada?la cosmetica verr? poi, anche se essendo abbastanza pignolo di natura, fatico a digerire l?idea di dover sopportare per un po? di tempo diverse imperfezioni?



Inizio con il cercare di metterla in moto?la batteria ? KO, ne prendo quindi una nuova ma l?auto non parte comunque e la batteria tende a scaricarsi troppo in fretta, potrebbe essere l?alternatore che non carica pi? oppure una massa che disperde?scopro poi che in realt? sono entrambi!



Faccio il mio primo ordine dagli USA e mi prendo un bell?alternatore GM maggiorato da 110 A e pure cromato (il cui prezzo rispetto ad analoghi ricambi di auto europee mi sembra quasi ridicolo!!!!).



Il cavo negativo della batteria che fa da massa sul longherone trasversale del telaio ? cotto, per cui metto cavo nuovo con staccabatteria e rinforzo con una nuova piastra la massa a terra sul telaio.



Il motore ora parte ma a fatica e per farlo partire da freddo serve immettere direttamente benzina nelle vaschette del carburatore!



Scopro un filo dello starter automatico del carburatore staccato, lo ricollego e cambio anche pompa benzina, filtro benzina e relativi condotti.



Viene il mio amico meccanico e facciamo una prima messa in fase abbastanza ad orecchio diciamo, ma gi? il motore ora sembra girare abbastanza bene, l?unico inconveniente ? un deciso vuoto se si spinge a fondo sull?acceleratore?per il momento mi accontento anche se so che poi per risolvere mi toccher? lavorare sui getti e/o sulla camma della pompa di ripresa del carburatore.



Sempre in attesa dell?immatricolazione, mi diletto su alcuni vezzi estetici, in primis i cerchi?quando ho ritirato l?auto montava dei trim cromati e dei center cap non originali, in pi? i cerchioni erano verniciati in nero e non nel Silver rally :



[Immagine: FOTO-23.jpg]



[Immagine: FOTO-24.jpg]



Smonto quindi le ruote, faccio sabbiare i cerchi e poi li faccio verniciare a polvere (per durare di pi?) in Silver, nel frattempo ordino nuovi center caps e trim Rally, ecco rimontati il risultato finale :



[Immagine: FOTO-25.jpg]



Non mi piace nemmeno poi vedere gli scarichi posteriori arrugginiti, per cui li rinnovo con specifica vernice antiruggine ad altissima temperatura POR15, gi? che ci sono ridipingo anche il vano porta ruota di scorta in nero opaco, ecco il prima e dopo :



[Immagine: FOTO-26.jpg]



[Immagine: FOTO-27.jpg]
Improvvisamente per? subentra un problema ai freni, che fino a quel momento sembravano funzionare a dovere, la leva va lunga e la frenata ? davvero inconsistente!



Riesco ad individuare la causa, il tubo rigido che collega la zona anteriore a quella posteriore (passando sotto il longherone portiera sinistra) ? corroso e perde?brutt?affare, non sar? semplice sostituirlo con la macchina montata, senza ponte ne niente?



Ordino il ricambio (prendo gi? che ci sono il kit completo di tubazioni rigide in stainless steel almeno il problema non si ripresenter? in futuro!) e riesco anche se con fatica a sostituire il tubo danneggiato, ma pi? che ad un punto di arrivo a conti fatti mi trovo ad un punto di partenza poich? ripristinare poi l?efficienza dell?impianto frenante sar? poi una vera e propria odissea che dopo aver provato spurghi in tutte la maniere (tradizionale, gravity, forzata con power bleeder, aspirata con power suction), mi porter? a sostituire in pratica quasi tutto l?impianto frenante :



? Tubi rigidi e flessibili

? Pistoni ed oring

? Pompa freno

? Valvola proporzionale



Per arrivare ad un risultato soddisfacente mi ci sono voluti diversi mesi ed euro, ma se non altro ora ho capito per bene come funziona il sistema frenante!



Ho anche cercato di ripristinare il freno a mano che era stato praticamente asportato, ho ordinato il rebuild kit completo (sempre stainless steel), montarlo senza smontare i semiassi posteriori ? un?impresa circense serve tanta pazienza e molta astuzia, ma nonostante ci sia riuscito mi sono ritrovato poi con un sistema che non funziona a dovere, probabilmente per problemi di accoppiamento e tolleranze tra le parti vecchie e le rebuild (disco e ganasce), ma va detto che il sistema di per se non ? comunque un esempio di tecnica e di efficacia!!!



[Immagine: FOTO-28.jpg]



[Immagine: FOTO-29.jpg]



[Immagine: FOTO-30.jpg]



[Immagine: FOTO-31.jpg]



[Immagine: FOTO-32.jpg]



Aprile 2007 il Corvette Day si tiene a Legnano, a soli 6 km da casa mia ma non posso parteciparvi con la Vette poich? le targhe non sono ancora arrivate!

Luglio 2007, finalmente arrivano le targhe, ci costruisco subito un portatarga custom, assicuro e mi fiondo in strada!



[Immagine: FOTO-33.jpg]



Faccio in tempo a partecipare ad un raduno del Corvette Italia a Canegrate e ad intrufolarmi in uno quasi tutto Ferrari?



[Immagine: FOTO-34.jpg]



[Immagine: FOTO-35.jpg]



Anche se in realt? giro in modalit? provvisoria, con i problemi ai freni non ancora risolti e con altri problemucci non certo trascurabili.

La guida a dire la verit? risulta comunque piacevole, la macchina va dritta, sterzo e cambio sono dolci e sembrano funzionare bene.
Nel mettere mano ai freni come detto ho dovuto cambiare anche la pompa e gi? che c?ero ho scelto un modello cromato.

Con alternatore e master cylinder cromati, tutto il resto ruggine stonava davvero per cui ho deciso di rinnovare completamente il look del vano motore utilizzando appunto un po? di ?cromoterapia?!



Ecco foto del prima :



[Immagine: FOTO-7.jpg]



E alcune foto del dopo :



[Immagine: FOTO-36.jpg]



[Immagine: FOTO-37.jpg]



[Immagine: FOTO-38.jpg]



[Immagine: FOTO-39.jpg]



[Immagine: FOTO-40.jpg]



[Immagine: FOTO-41.jpg]



[Immagine: FOTO-42.jpg]



Che ne dite? Mica male come risultato?se non altro mi appagher? parzialmente nell?attesa di avere tutta la macchina perfetta.



Per raggiungere tale risultato ho pulito per bene blocco motore, collettori d?aspirazione e manifold che sono poi stati verniciati con Silver ad alta temperatura, sostituita pompa dell?acqua con Edelbrock in alluminio spazzolato Endurashine, pulegge Billet in alluminio lucidate, bulbo termostato cromato, termostato nuovo, condotti vari con calza esterna inox e raccordi in alluminio, nuovo filtro aria Edelbrock e benzina Spectre, coperchi valvola GM cromati, breathers Moroso anodizzati blu, ventola flex lite etc. etc.
Inizio a smontare gli interni giusto per avere un idea pi? completa sul da farsi e purtroppo trovo due brutte sorprese che scopro poi essere tipiche sulle C3 : cornice parabrezza e parte del birdcage corrosi con ruggine passante piuttosto grave? chiss? magari quante Vette girano in queste condizioni ed i proprietari nemmeno lo sanno!!!



Ecco le condizioni della cornice parabrezza:



[Immagine: FOTO-43.jpg]



[Immagine: FOTO-44.jpg]



[Immagine: FOTO-45.jpg]



Probabilmente togliendo i vari trim e il parabrezza la situazione sar? ancora pi? grave ma non mi sento ancora pronto per un lavoro cos? grosso e decido quindi di apportare una riparazione provvisoria.



Tolgo la ruggine superficiale, taglio la parte marcia e saldo una nuova piastrina :



[Immagine: FOTO-46.jpg]



[Immagine: FOTO-47.jpg]



Per ricostruire altre parti danneggiate utilizzo poi il POR15 Epoxy Putty che ? un materiale riempitivo strutturale bicomponente che si plasma bagnandolo ma che poi quando solidifica ? duro come cemento e pu? essere lavorato (carteggiato, limato, forato, etc.)



[Immagine: FOTO-48.jpg]



[Immagine: FOTO-49.jpg]



[Immagine: FOTO-50.jpg]



[Immagine: FOTO-51.jpg]
Per sigillare altre parti dove non serve rinforzo strutturale utilizzo normale schiuma poliuretanica :



[Immagine: FOTO-52.jpg]



Rivesto poi il tutto con un paio di mani di potente antiruggine POR15 che ? fotosensibile per cui nel caso di applicazioni esposte ai raggi solari andrebbe coperto con una mano di topcoat, non ? per? questo il caso poich? ci saranno tutti i trim degli interni a riparare il tutto dai raggi solari :



[Immagine: FOTO-53.jpg]



[Immagine: FOTO-54.jpg]



[Immagine: FOTO-55.jpg]
LA GRANDE DECISIONE



Passano i giorni e quasi quotidianamente mi trovo ad ispezionare e controllare meglio l?auto?.ogni giorno trovo un nuovo difetto, un problema od una lacuna? ? demoralizzante questa presa di coscienza, ho tra le mani pi? che un potenziale gioiello un mezzo rottame e non basteranno pochi ritocchi a cambiare la situazione!



La goccia che fa traboccare il vaso viene di li a poco?mi trovo a dover alzare l?auto con il cric per fare alcuni lavori, i 4 punti di appoggio consigliati dalla GM sono sui longheroni sottoporta immediatamente dietro le ruote anteriori ed avanti a quelle posteriori. Dopo aver sollevato la vettura mi accorgo che gli anteriori cedono lievemente sotto il peso della medesima. Rimuovo lo spesso strato di antirombo e mi accorgo che sotto c?? ruggine quasi passante.

Sempre pi? insospettito rimuovo la bandella laterale sottoporta e mi accorgo che in zona posteriore c?? gi? una piastra di una precedente riparazione sul posteriore. Ecco le foto :



[Immagine: FOTO-56.jpg]



[Immagine: FOTO-57.jpg]



[Immagine: FOTO-58.jpg]



L?unica mia sicurezza, ovvero che il telaio fosse sano, svanisce di colpo e mi rendo conto che l?unico modo per valutare le vere condizioni dell?auto sar? staccare il body dal frame!!!!

Ovvero l?unica soluzione per uscire soddisfatti da una situazione di questo genere ? procedere con un restauro completo (?frame off?), cio? un lavoro da pazzi che mai avrei immaginato neppure di dover considerare!



Prendere coscienza della situazione e sul da farsi confesso non ? stato per? cos? facile, specie dopo aver avuto un?idea dei costi e dei tempi di un?operazione del genere?davvero scoraggianti!

Ci ? voluto diverso tempo per metabolizzare un po? la delusione e molto pi? tempo ancora per mettere in moto un po? tutto il meccanismo.
Bel mezzo, adesso presa la decisione, ti spetta un bel lavoro....sar? sicuro la scelta giusta.

Buon lavoro
mi dispiace per te di questa sorpresa

cmq. ne vale la pena..



buon lavoro

Guest

Complimenti per aver deciso di documentare tutto, sicuramente utile per tanti...

Per quanto riguarda le sorprese, purtroppo, su vetture di oltre 40 anni, sono del tutto "normali".....

Queste cose spieacevoli succedono spesso quando si prende una vettura via internet....

Tu hai avuto la fortuna di vederla prima e con alcuni accorgimenti te ne potevi rendere conto.....

Dipende poi anche quanto l'hai pagata.....

Comunque smaltita la fase di rabbia, molti di noi ne sanno qualcosa, ora vedrai che con passione la rimetterai in sesto...

E' chiaro che le mie parole non ti aiutano, ma ? solo un tanto per farti capire di non disperare e che anche a tanti altri ? successo.....



Buon lavoro tienici aggiornati....



:omino: :omino:
gran bel racconto!!! mi sono quasi commosso :omino:





in bocca al lupo per il frame off
Non sono assolutamente daccordo sul fatto che capita con le vetture "comprate via internet" e poi ispezionando una vettura di persona non ? sempre possibile notare tutta la poteniale ruggine e difetti che la medesima potra avere...
Certo che la rabbia e la delusione deve esser tanta

.. dipende anche da quanto l'hai pagata e da cosa ti aveva detto il venditore sulle reali condizioni dell'auto: sarei curioso di sapere come ? stata descritta l'auto prima della vendita ...



Via internet si pu? acquistare sempre che si conosca il venditore o che ci si faccia ispezionare la macchina da una ditta specializzata (il costo ? di pochi dollari).



In bocca al lupo e non scoraggiarti.

Guest

[quote name='mr_cesco' post='266600' date='11/1/2010, 10:38']Non sono assolutamente daccordo sul fatto che capita con le vetture "comprate via internet" e poi ispezionando una vettura di persona non ? sempre possibile notare tutta la poteniale ruggine e difetti che la medesima potra avere...[/quote]

Non con tutte le vetture comperate via internet; ho scritto "spesso".....non sempre......

L'italiano ? una lingua precisa......

Facendo ispezionare la vettura da professionisti ci si accorge, certo che se la ispeziona un fruttivendolo (senza nulla togliere alla categoria) pu? non accorgersi dei difetti, almeno che non trovi del radicchio sui tappetini......



:omino:
Gran bella descrizione finora :omino: ? un piacere leggere questo topic!

In bocca al lupo per il frame-off!

Cmq io lo toglierei quel filtro dell'aria....ho sentito dire di brutte storie...
[quote name='dragone' post='266607' date='11/1/2010, 11:10']Facendo ispezionare la vettura da professionisti ci si accorge, certo che se la ispeziona un fruttivendolo (senza nulla togliere alla categoria) pu? non accorgersi dei difetti, almeno che non trovi del radicchio sui tappetini......



:winns:[/quote]





:omino: :omino: :hahahah: :ghghgh:
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19