Vai al contenuto

IP.Board Style© Fisana
 



Obiettivo mese: Luglio 2019 (53%) - Per sostenere l'USA CARS FORUM o per avere ulteriori informazioni clicca QUI!


Favolosi anni 50


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
44 risposte a questa discussione

#11 MUSTANG65

MUSTANG65
  • Guest

Inviato 23 aprile 2009 - 16:02

Troppo bello!!!! ^_^ :sarchaha: :sarchaha: :approv:
Fantastico questo racconto e non vedo l'ora di leggere la seconda parte!!!
Sei un grande!!!!!
Complimenti!!!!! :tromb:

#12 mbar

mbar

    V8 member

  • Member
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2828 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Brasile
  • Interessi:Auto USA (chiaramente) e auto, foto, pittura, surf, lettura, fumetti, non viaggi ma esperienze di viaggio, le città.

Inviato 23 aprile 2009 - 17:39

Bellissimo post. Ho indicato il link anche ad amici. Un'esperienza che merita di essere condivisa. Mi sono molto divertito, l'annedoto sul bocchettone carburante della Caddy, condita da un pizzico di erotismo che non guasta mai poi... fantastico. Grazie.

Messaggio modificato da mbar, 23 aprile 2009 - 20:04


#13 Ale555

Ale555
  • Guest

Inviato 23 aprile 2009 - 18:51

...semplicemente GRAZIE...

#14 Tabasco

Tabasco
  • Guest

Inviato 25 aprile 2009 - 15:26

Molto bello, grazie di averlo scritto !

#15 neolo32

neolo32
  • Guest

Inviato 26 aprile 2009 - 09:43

Molto bello, grazie di averlo scritto !



Buon giorno a tutti


Ringrazio tutti per il gradito un pò eccessivo consenso, assolutamente improvviso e casuale questo nuovo passatempo rievocativo, grazie alla cara nipote che ha trovato obsoleto i suo W 98, e lo ha mandato qui (arie buone) in pensione . Con le dita tremolanti, iniziai a pigiare i vari tasti, ed eccomi qua, però veramente senza velleità da scriba . Anzi gli unici scritti primi di ora, si limitavano a tenere in modo corretto con penna Biro il “ Diario di Bordo” ma nella seconda parte della mia vita, quando abbandonai la terra ferma.
Ha ragione Piero il “Zenese”, forse metto troppa carne alla griglia, dovrei diluire con più calma in tre o quattro grigliate, però penso che anche troppo Caviale diventa stomachevole alla lunga, figurarsi magre costolette di scheletriche mucche della Pampa Venezuelana.
Vedi Piero, arrivi ad un certo punto della Vita, che tutto accelera intorno a tè, come il pattinatore che fermo gira su sé stesso, e avvicina le braccia al corpo, un anno dà l’impressione di terminare in sei mesi, io ero convinto che nel mio autunno, le cose si svolgessero come in natura, da convinto evoluzionista, a rilento, in modo quasi impercettibile, come il passaggio dal verde allo marrone più oscuro di una foglia, prima del distacco. Credevo pure che armoniosamente si susseguissero tutti gli acciacchi, ed in contemporaneità mi venissero precluse certe fisiologiche esultanze, invece in questo la natura ha fallito,(convinzione personale) si è comportata come le nostre amate macchinine o motorette, sembrano ancora perfette viste da fuori, ma un giorno molla la frizione, le punterie idrauliche da rifare, il cambio si impunta, ogni mese se ne presenta una nuova, sei più dal meccanico, che ai giardinetti a dar da mangiare ai piccioni . Non sai più se sono più fortunati quelli che fondono di botto, e Amen .
Piuffff, un corto ultimo soffio, ti si è sbrindellata sotto il tuo peso, sul più bello la Bambola Gonfiabile . Tutto terminato per sempre .
Certo se vuoi e puoi persistere “pezze vulcanizzanti” si trovano, il calvo che previdente ha venduto nella Borsa della Vita, al momento giusto le Cartiere Burgo, se vuole, si ritrova ogni settimana dal Parrucchiere, in attesa, con il cappellone squattrinato . Il progresso dei vari Attak, ti permette di mangiare carciofi giornalmente, se hai un problema alla dentiera, devi portare all’odontotecnico tutta la mascella, non si stacca più .
La Poltrona di Mike, da venuto meno, ad in piedi in cinque secondi .
Nonno vai a nanna è tardi, seduto sulla poltroncina con cinture allacciate, seguendo la ringhiera che ti porta su, saluti gli ospiti agitando la manina .
Il Paradiso della pillola Blu, inutile e sterile, se il cervello ha smarrito per strada i neuroni dell’erotismo, se insisti rischi di stroncarti lo stantuffo, quello primario .
Addio vasca da bagno, consegnati i Sali al centro raccolta Tossici, entri a livello pavimento nella doccia, chiudi la porticina, siedi sul seggiolino, con nostalgia ricordi quando anche tu facevi il saltino dell’Olio Cuore .
Artrosi ?, nessun problema, un copioso getto ad aria calda dal soffitto, e ti ritrovi asciutto come un Baccalà .
Ora che la Carta di Identità ha la durata di 10 anni, prudentemente con fototessera di quando ne avevi 50 anni, la rifai nuova a 60 anni, e fino ai 70 puoi mandare in giro la fotocopia a qualche “Ciattosa” con velleità, vale anche per Passaporto. Per contro la Patente te la hanno ridotta a due anni di validità .
Insomma ce la si potrebbe fare, ma pateticamente inganneremo solo noi stessi, cristo la barba al mattino la farai pure, ti accorgerai che ci vorrebbero tre mani, due per stirare la pelle ed una per il rasoio, ti fermerai a qualche autosalone a specchiarti dentro una vetrina, puoi giocare al Vecchio Saggio dalla barba bianca, ma a parte Natale, non è più Trendy .
Rimarrebbe la furbata della barba incolta e un po’ sporca, che aiuta a mascherare, visto che la hanno oramai anche i finti motociclisti delle Harley Davidson ( qui mi sono mangiato il 50 % di consensi). Invece ho scoperto che se ti fermi sui passi alpini o dove sostano numerosi i motociclisti, se insisti nel tenerti il casco integrale in testa, nella confusione ascoltando puoi farti qualche sana risata, ed evita di togliertelo affinché non si sagomi un cerchio deserto attorno a tè.
Vedi “Piero” tutto questo vortica attorno a noi, ci viene in mente che avremo ancora alcune cose da sistemare, sai che sei in lista di attesa nella saletta d’imbarco, scruti l’ultima Hostess se accenna ad annunciare, per essere pronto, ed ecco che anche in quel momento sono sicuro che mi verranno a mente un sacco di cose che avrei dovuto concludere, ecco che la fretta diventa un’abitudine .
Ma cerchiamo almeno di agire facendo finta di essere ancora giovani, non solo “dentro”, come quelle Diversamente Belle, che con ipocrisia lodiamo per la loro bellezza interiore, lasciando cadere sotto il tavolino il numero del cellulare offertoci .
Io ho scritto due sole cose autobiografiche, a parte queste, una tratta del mio incontro ufficiale con l’ultima stagione della mia vita, che ti posto volentieri se interessa anche altri a continuazione . L’altra trattasi di una breve lettera scritta a mia moglie, in aeroporto in attesa di una coincidenza, di ritorno da un viaggio su un piccolissimo tratto della Route 66, di cui sono debitore guarda caso al vs. “route 66” come da promessa . Spero di agire nel rispetto del Vs. “modus operandi” , altrimenti avvisatemi che mi adeguerò subito. Sto lavorando alla parte seconda, ci vuol ancora tempo .


Saluti a voi tutti, è stato un piacere edmondo

#16 Piero

Piero

    Capitan Miki

  • Member
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3245 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Genova
  • Interessi:Auto moto e rock&roll, corsa, oltre alla lettura di qualche buon libro....

Inviato 26 aprile 2009 - 10:55

Molto bello, grazie di averlo scritto !



Buon giorno a tutti


Ringrazio tutti per il gradito un pò eccessivo consenso, assolutamente improvviso e casuale questo nuovo passatempo rievocativo, grazie alla cara nipote che ha trovato obsoleto i suo W 98, e lo ha mandato qui (arie buone) in pensione . Con le dita tremolanti, iniziai a pigiare i vari tasti, ed eccomi qua, però veramente senza velleità da scriba . Anzi gli unici scritti primi di ora, si limitavano a tenere in modo corretto con penna Biro il " Diario di Bordo" ma nella seconda parte della mia vita, quando abbandonai la terra ferma.
Ha ragione Piero il "Zenese", forse metto troppa carne alla griglia, dovrei diluire con più calma in tre o quattro grigliate, però penso che anche troppo Caviale diventa stomachevole alla lunga, figurarsi magre costolette di scheletriche mucche della Pampa Venezuelana.
Vedi Piero, arrivi ad un certo punto della Vita, che tutto accelera intorno a tè, come il pattinatore che fermo gira su sé stesso, e avvicina le braccia al corpo, un anno dà l'impressione di terminare in sei mesi, io ero convinto che nel mio autunno, le cose si svolgessero come in natura, da convinto evoluzionista, a rilento, in modo quasi impercettibile, come il passaggio dal verde allo marrone più oscuro di una foglia, prima del distacco. Credevo pure che armoniosamente si susseguissero tutti gli acciacchi, ed in contemporaneità mi venissero precluse certe fisiologiche esultanze, invece in questo la natura ha fallito,(convinzione personale) si è comportata come le nostre amate macchinine o motorette, sembrano ancora perfette viste da fuori, ma un giorno molla la frizione, le punterie idrauliche da rifare, il cambio si impunta, ogni mese se ne presenta una nuova, sei più dal meccanico, che ai giardinetti a dar da mangiare ai piccioni . Non sai più se sono più fortunati quelli che fondono di botto, e Amen .
Piuffff, un corto ultimo soffio, ti si è sbrindellata sotto il tuo peso, sul più bello la Bambola Gonfiabile . Tutto terminato per sempre .
Certo se vuoi e puoi persistere "pezze vulcanizzanti" si trovano, il calvo che previdente ha venduto nella Borsa della Vita, al momento giusto le Cartiere Burgo, se vuole, si ritrova ogni settimana dal Parrucchiere, in attesa, con il cappellone squattrinato . Il progresso dei vari Attak, ti permette di mangiare carciofi giornalmente, se hai un problema alla dentiera, devi portare all'odontotecnico tutta la mascella, non si stacca più .
La Poltrona di Mike, da venuto meno, ad in piedi in cinque secondi .
Nonno vai a nanna è tardi, seduto sulla poltroncina con cinture allacciate, seguendo la ringhiera che ti porta su, saluti gli ospiti agitando la manina .
Il Paradiso della pillola Blu, inutile e sterile, se il cervello ha smarrito per strada i neuroni dell'erotismo, se insisti rischi di stroncarti lo stantuffo, quello primario .
Addio vasca da bagno, consegnati i Sali al centro raccolta Tossici, entri a livello pavimento nella doccia, chiudi la porticina, siedi sul seggiolino, con nostalgia ricordi quando anche tu facevi il saltino dell'Olio Cuore .
Artrosi ?, nessun problema, un copioso getto ad aria calda dal soffitto, e ti ritrovi asciutto come un Baccalà .
Ora che la Carta di Identità ha la durata di 10 anni, prudentemente con fototessera di quando ne avevi 50 anni, la rifai nuova a 60 anni, e fino ai 70 puoi mandare in giro la fotocopia a qualche "Ciattosa" con velleità, vale anche per Passaporto. Per contro la Patente te la hanno ridotta a due anni di validità .
Insomma ce la si potrebbe fare, ma pateticamente inganneremo solo noi stessi, cristo la barba al mattino la farai pure, ti accorgerai che ci vorrebbero tre mani, due per stirare la pelle ed una per il rasoio, ti fermerai a qualche autosalone a specchiarti dentro una vetrina, puoi giocare al Vecchio Saggio dalla barba bianca, ma a parte Natale, non è più Trendy .
Rimarrebbe la furbata della barba incolta e un po' sporca, che aiuta a mascherare, visto che la hanno oramai anche i finti motociclisti delle Harley Davidson ( qui mi sono mangiato il 50 % di consensi). Invece ho scoperto che se ti fermi sui passi alpini o dove sostano numerosi i motociclisti, se insisti nel tenerti il casco integrale in testa, nella confusione ascoltando puoi farti qualche sana risata, ed evita di togliertelo affinché non si sagomi un cerchio deserto attorno a tè.
Vedi "Piero" tutto questo vortica attorno a noi, ci viene in mente che avremo ancora alcune cose da sistemare, sai che sei in lista di attesa nella saletta d'imbarco, scruti l'ultima Hostess se accenna ad annunciare, per essere pronto, ed ecco che anche in quel momento sono sicuro che mi verranno a mente un sacco di cose che avrei dovuto concludere, ecco che la fretta diventa un'abitudine .
Ma cerchiamo almeno di agire facendo finta di essere ancora giovani, non solo "dentro", come quelle Diversamente Belle, che con ipocrisia lodiamo per la loro bellezza interiore, lasciando cadere sotto il tavolino il numero del cellulare offertoci .
Io ho scritto due sole cose autobiografiche, a parte queste, una tratta del mio incontro ufficiale con l'ultima stagione della mia vita, che ti posto volentieri se interessa anche altri a continuazione . L'altra trattasi di una breve lettera scritta a mia moglie, in aeroporto in attesa di una coincidenza, di ritorno da un viaggio su un piccolissimo tratto della Route 66, di cui sono debitore guarda caso al vs. "route 66" come da promessa . Spero di agire nel rispetto del Vs. "modus operandi" , altrimenti avvisatemi che mi adeguerò subito. Sto lavorando alla parte seconda, ci vuol ancora tempo .


Saluti a voi tutti, è stato un piacere edmondo


Edmondo,queste tue parole sono degne di pubblicazione.
E' troppo difficile per me argomentare in poche righe quanto le tue parole siano veramente profonde e ,a dispetto di quel che puo' sembrare d' acchitto, in fondo serene ed allegre....
Certo di un'allegria che ha sempre un retrogusto un po' amaro...come in fondo e' la vita.
Tu,stai dicendo in fondo di essere stato fortunato,hai vissuto,fino ad ora, una vita non banale,hai l'intelligenza, e l'arguzia ,per "guardarti" da spettatore,e ironizzare su te stesso(dote molto rara...)e,se ha qualche significato,tu sarai sempre "giovane"...
Beh,ora smetto altrimenti divento un po' troppo filosofeggiante e psicoterapeutico...
Attendo con piacere i tuoi prossimi post e il racconto della Route 66,che mi hai promesso.

#17 bronzo

bronzo

    Don Paulie D'Orlando

  • VIP
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17330 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Milano
  • Interessi:Jeep, auto e moto made in USA (specie le più anziane!), armi, body building...e tutto quanto possa esistere a stelle e strisce.

Inviato 26 aprile 2009 - 11:42

Che bello leggere certe parole....

#18 funnycar

funnycar

    V8 Member

  • Supporter
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2698 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:San Remo
  • Interessi:dalla musica alle scienze, dalla storia alla geografia. in poche parole sono "onnivoro".

Inviato 26 aprile 2009 - 15:03

Edmondo, se permetti ti do un piccolo suggerimento, che io stesso ho adottato come filosofia.
Non ricordo più dove l'ho letto ma è questo: “la giovinezza non è un periodo della vita, è uno stato d’animo”.
Nonostante tutto, a mio parere, sei ancora giovane. Continua così. :sarchaha:

#19 Tarizza

Tarizza

    Stroker

  • Member
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3459 messaggi
  • Sesso:Maschio
  • Luogo:Ivrea (TO)

Inviato 26 aprile 2009 - 15:49

Letto tutto, mi ha affascinato molto, sto sempre volentiari ad ascoltare i racconti delle persone mature e sagge.

Spero di leggerne ancora, io sono giovane e mi piace molto riflettere su queste cose.

Grazie!

#20 TEO 199

TEO 199
  • Guest

Inviato 26 aprile 2009 - 16:50

Che bello leggere certe parole....

Concordo,e concordo con Tarizza..

:sarchaha: :haha: :cry: :cry: :cry:




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi



Informativa sulla Privacy